La bava di lumaca nella cosmesi – Report

01 Dic 2020 | Blog, Eventi, Generico

Che cos’è la bava di lumaca?

La bava di lumaca è un ingrediente estremamente famoso per la cura e la prevenzione delle rughe. Questo estratto è utilizzato fin dai tempi dell’antica Grecia, per curare disturbi digestivi e per migliorare il tono della cute. In epoca contemporanea, invece, è diventato noto come sostanza contro i segni del tempo.

Al suo interno è possibile trovare: proteine, acido ialuronico, elastina, antimicrobici, peptidi, acido glicolico e antiossidanti. Nell’estratto, ci sono anche tracce di allantoina, un composto chimico che aiuta a stimolare il processo di guarigione delle ferite, quindi utile in caso di rughe, smagliature e cicatrici.

La bava di lumaca si ottiene principalmente dalla comune lumaca da giardino Helix aspersa. La maggior parte del filtrato, commercializzato in Italia, è di origine italiano, dove gli allevatori di lumache stanno effettivamente assistendo a un aumento del 400% della domanda negli ultimi due decenni. Ad oggi sono oltre 4.000 i produttori in Italia.

Fonte: ohga.it

Il seguente light report si pone l’obiettivo di offrire uno spaccato sull’utilizzo della bava di lumanca nel mondo della cosmetica; un trend in crescita sia in riferimento ai prodotti beauty del comparto cosmetico (creme, shampoo, balsami, etc.) sia per quanto riguarda gli allevamenti stessi di lumache.

Il report restituisce una panoramica completa dei dati Web, Twitter e Instagram relativi alla bava di lumaca.

Il periodo di monitoraggio preso in esame va dal 15 luglio al 31 ottobre 2020.

Preliminarmente all’avvio della ricerca sono stati attivati due osservatori: uno Web per ricercare la keyword “bava di lumaca” e uno social (Twitter e Instagram) per monitorare l’hashtag #bavadilumaca.

È stato attivato inoltre un osservatorio Image Scan per l’analisi delle immagini pubblicate sui social (Twitter e Instagram).

Sia sul Web che sui social (Twitter e Instagram) sono stati estrapolati i brand più menzionati online e maggiormente presenti all’interno delle foto raccolte.